Diario di bordo Khovsgol Lake

I preparativi e gli appunti di viaggio del viaggio sul Lago Khovsgol

MONGOLIA – KHOVSGOL LAKE KAYAK EXPEDITION

I preparativi:

PROVA DI PAGAIATA CON IL KLEPPER
“L’allenamento con il Klepper a due posti di Salvo è stato più entusiasmante del previsto. L’Aerius 20, protagonista assoluto insieme a onde e vento, ci ha confermato la qualità di queste imbarcazioni. Nonostante il mare mosso abbiamo navigato con il paraspruzzi sganciato e non abbiamo avuto nessun ingresso importante di acqua dentro la canoa. Anche il timone era smontato e l’imbarcazione si è ben comportata. Anche con onde e vento a giardinetto la direzionalità è stata molto buona, il video ne è una buona testimonianza…

Le Klepper sono canoe smontabili, famose in tutte il mondo, costruite da diversi decenni in Germania. Con i “folding” (smontabili) Klepper sono stati fatti viaggi lunghi ed impegnativi in ogni angolo del mondo.”

SOLO DUE GIORNI ALLA PARTENZA
“In questi ultimi giorni io e Salvo Bartoli siamo stati molto impegnati a risolvere gli ultimi dubbi su kayak e carico.

Salvo ha realizzato un paraspruzzi più leggero, efficace e facile da togliere durante gli sbarchi. Ha anche migliorato gli schienalini ed abbiamo nastrato la chiglia lungo i longheroni, per una maggiore protezione dagli urti.
Ultime scelte anche per il carico, porteremo 4 bagagli da kg 23 e 2 da kg 10 (cabin). 2 bagagli da 23 kg contengono kayak, pagaie, giubbotti, carrellino d’alaggio, pompa di sentina. Gli altri 2 bagagli da kg 23 per tenda, sacco a pelo, cucina da campo, abbigliamento per la navigazione e per quando staremo a terra. Porteremo anche delle scarpe da trekking per poter esplorare le zone attorno al lago, dove faremo campo. I bagagli cabin sono prevalentemente carichi di macchine fotografiche, gps, mappe e altre cose importanti.
Anche se faremo cambusa a Ulaan Bataar, non potevano mancare parmigiano, olio d’oliva, spezie calabresi (!!!), e qualche busta di cibo liofilizzato di marca rigorosamente italiana… almeno lo spirito di adattamento durante alcuni pasti sarà minimo…
Riguardando le foto del viaggio in Mongolia che ho fatto nel 2003 ho trovato alcuni scatti fatti proprio nel Khovsgol Lake con una canoa canadese che si trovava a Khatgal. Guardando l’acqua trasparentissima pensavo tra me che un giorno ci sarei tornato… ”

PROVVA DI CARICO
“Mancano pochi giorni alla partenza. Ultimi accorgimenti e decisioni sul carico del kayak. Salvo ha fatto mettere alcuni anelli supplementari per consentirci di caricare anche sul ponte anteriore e posteriore del kayak. Questo volume in più risulterà utile soprattutto ad inizio viaggio quando il kayak sarà a pieno carico. Qualche problema per rimettere il tubolare galleggiante con Salvo che è letteralmente scomparso dentro il Klepper…

Domani 2 giorni di kayak con prova di navigazione e atterraggi a kayak carico e campo notturno.”

QUASI PRONTI
“Quasi pronti per la partenza… Il 21 Giugno voleremo per Ulaan Bataar, capitale della Mongolia. Qualche giorno in città per organizzare le ultime cose e partiremo alla volta di Kathgal, il piccolo villaggio sulla costa sud del lago Khovsgol.
Visti, biglietti, mappe, videocamere, macchine fotografiche, sacche stagne, farmacia da viaggio… non si finisce mai di controllare tutto l’occorrente.
Anche lo SPOT, il segnalatore satellitare di posizione, è ok. Con lo SPOT condividiamo la nostra posizione in una mappa online su kayakexplorer, il pulsante è Kayak Position. Lo SPOT consente anche, in caso di emergenza, di inviare via satellite l’allarme presso un centro internazionale di salvataggio.
Nei prossimi giorni un piccolo viaggio con il kayak carico per una perfetta simulazione del viaggio, sia in navigazione che a terra facendo campeggio nautico…”

 
IL DIARIO DI BORDO:

…stiamo riordinando gli appunti… coming soon

 

 

Torna alla pagina KHOVSGOL LAKE expedition